penne_pesto_patate
FEATURED

Il profumo del pesto è uno dei miei preferiti, sin da quando mamma mi preparava la pasta al pesto al ritorno da scuola. E diventata grande, nella mia cucina cerco di non far mancare mai una piantina di basilico fresco, per profumare anche solo una semplice pasta al pomodoro oppure rifare io stessa quel pesto legato ai miei ricordi di bambina. Non avevo mai provato però la versione “completa” della pasta al pesto, ovvero con patate e fagiolini: scoperta su un libro dello chef Alessandro Borghese ho seguito il passo passo ed eccomi qui a raccontarla anche a voi!  

FEATURED

Il clafoutis nasce in Francia  in tempi molto antichi, sotto forma di dolce: era infatti preparato con le ciliegie e gustato dai contadini nei campi durante la pausa dal duro lavoro. Secondo gli amanti di questo dolce, il segreto nella buona riuscita del clafoutis sta proprio nel nocciolo della ciliegia:  lasciato all’interno dell’impasto, il nocciolo rilascia le sostanze nutritive e il succo delizioso tipico delle ciliegie della zona di Limousin, dove il clafoutis nasce secoli fa. Cosa vuol dire il nome clafoutis? Secondo alcuni la parola deriva da clafir, che significa guarnire o riempire; per altri, invece, l’origine di questo

bagna cauda
FEATURED

La bagna cauda : un piatto piemontese simbolo di convivialità, da consumare in compagnia nelle fredde sere invernali, annaffiando il tutto con dell’ottimo vino Barbera !  La bagna cauda è sinonimo per chi abita in Piemonte di serata in compagnia : è una semplice salsa a base di aglio e acciughe, da consumarsi con verdure di stagione crude e cotte. Ogni famiglia ha la sua ricetta ovviamente, altrimenti non sarebbe un piatto della tradizione 🙂 : chi mette più aglio, chi meno, chi usa le acciughe Spagna e chi quelle meno pregiate, chi è “purista” e la consuma con sole

carciofo
FEATURED

Il carciofo torna ad essere protagonista delle bancarelle del mercato e nei grandi super con mia grande e personale soddisfazione … Non nascondo di avere un debole per questo ortaggio che ho già utilizzato in primi e secondi vari ;  cotto o crudo , ripieno o come contorno, con carne, pesce, pasta e riso , insomma, io e il carciofo ci amiamo alla follia . E direi anche a ragione , in quanto il carciofo contiene sostanze molto utili al buon funzionamento dell’apparato digerente (non a caso dall’ infuso di carciofo viene ricavato un noto amaro digestivo 🙂  ) ;

angel cake
FEATURED

L’Angel Cake ha un nome che davvero richiama il suo aspetto : angelico , candido , soffice … E’ proprio una visione angelica questa ciambella di origine americana , la cui caratteristica fondamentale è di essere composta da soli albumi , senza nessun tipo di grasso . Gli albumi (in grande quantità ) vengono infatti sbattuti con il cremor tartaro fino ad ottenere un composto della consistenza della neve , fermo e sodo ; viene aggiunta la farina e aromatizzata a piacere. L’ Angel Cake può essere farcita con marmellata, oppure servita in occasioni più formali con una glassa al

Barolo
FEATURED

Ricco di personalità, raffinato, potente. Nobile e generoso . Il Barolo, prodotto in una ristretta area nella zona delle Langhe in provincia di Cuneo, è una delle massime espressioni dell’enologia italiana . E’ ottenuto dalla fermentazione di uve Nebbiolo nelle tre varietà Miche, Lampia e Rosè, e deve invecchiare almeno tre anni , di cui due botti di rovere o castagno . La sua nascita viene fatta risalire alla metà dell’ Ottocento, quando Juliette Colbert andò in sposa al marchese Carlo Tancredi Falletti di Barolo e, una volta giunta nelle Langhe, assaggiò il vino che qui veniva prodotto, ovvero il

FEATURED

Senza il pomodoro non esisterebbero la pizza o gli italianissimi spaghetti . Eppure quando il pomodoro arrivò in Europa nella metà del ‘500 dalle Americhe da cui era originario , venne considerato semplicemente una pianta ornamentale, e i nostri cugini francesi pensarono che quelle bacche colorate fossero addirittura velenose. Solo nel corso del secolo successivo si iniziò ad utilizzare come alimento , documentato in un dizionario francese nel 1704 : “Gli italiani mangiano questo frutto in insalata condito con sale, pepe e olio …… ” Le varietà rosse furono il prodotto di una lunga selezione, perché inizialmente il pomodoro era

FEATURED

E’ diventato l’emblema della globalizzazione alimentare , è un simbolo americano grazie anche ad un famosissimo marchio di fama mondiale ;  è sinonimo di fast food, cibo veloce, rapido , se vogliamo anche un pò “junk food”,  letteralmente dall’inglese “cibo spazzatura” ,  ma sinonimo di alimento con scarso valore nutritivo : oggi parliamo dell’ hamburger e delle sue origini , che sono molto lontane nel tempo . L’antenato del moderno hamburger risalirebbe addirittura all’epoca di Gengis Khan : impegnati a conquistare l’ Asia , i guerrieri mongoli avevano poco tempo da dedicare alla cucina, e a volte mangiavano senza scendere