spaghetti alla puttanesca_lapulcetraifornelli
FEATURED

Possiamo inserire gli spaghetti alla puttanesca nel carnet dei sughi italiani più famosi al mondo ? Amatriciana, carbonara, arrabbiata, cacio & pepe e  puttanesca sono varianti che portano orgogliosamente il marchio della bandiera tricolore del nostro paese. Chissà poi perché questa pasta si chiami così. La leggenda narra che il nome “puttanesca” le venne dato un proprietario di un bordello dei quartieri spagnoli di Napoli (e sì, perché questa pasta nasce proprio a Napoli ) che era solito servire ai clienti affamati un bel piatto di spaghetti con pomodoro, olive e capperi, profumato da prezzemolo fresco e con un pizzico

chicche di patate con Pecorino
FEATURED

Terza ricetta con un protagonista speciale, il pecorino del Consorzio Il Fiorino . Dopo aver preparato i muffin con noci, pere e pecorino e la teglia di triglie con zucchine e pecorino, siamo pronti per il piatto forte, ovvero il primo : ho scelto una preparazione facile, le chicche di patate in fonduta di Pecorino al tartufo, una prelibatezza assoluta! Dovete sapere che ho un debole per il tartufo, e nel momento in cui ho scartato il Pecorino al tartufo del Consorzio Il Fiorino e il profumo delizioso ha invaso la cucina mi sono ritrovata in paradiso… Ho cercato un

pasta-con-le-sarde
FEATURED

La pasta con le sarde era un piatto che mancava sul blog … e anche sulla mia tavola 🙂  Da non crederci! Nonostante sia uno dei miei piatti preferiti non mi ero mai cimentata, anche perché in Piemonte è piuttosto difficile procurarsi il finocchietto selvatico . Questa volta è venuta in soccorso una mia cara amica di origini siciliane, che mi ha gentilmente “allungato” un pò di prezioso finocchietto (grazie Giulia!!) ; e così, trovate le sarde fresche al mercato , dopo aver controllato di avere in casa bucatini, uvetta e pinoli, mi sono finalmente messa all’opera. Il risultato è

penne_pesto_patate
FEATURED

Il profumo del pesto è uno dei miei preferiti, sin da quando mamma mi preparava la pasta al pesto al ritorno da scuola. E diventata grande, nella mia cucina cerco di non far mancare mai una piantina di basilico fresco, per profumare anche solo una semplice pasta al pomodoro oppure rifare io stessa quel pesto legato ai miei ricordi di bambina. Non avevo mai provato però la versione “completa” della pasta al pesto, ovvero con patate e fagiolini: scoperta su un libro dello chef Alessandro Borghese ho seguito il passo passo ed eccomi qui a raccontarla anche a voi!  

bagna cauda
FEATURED

La bagna cauda : un piatto piemontese simbolo di convivialità, da consumare in compagnia nelle fredde sere invernali, annaffiando il tutto con dell’ottimo vino Barbera !  La bagna cauda è sinonimo per chi abita in Piemonte di serata in compagnia : è una semplice salsa a base di aglio e acciughe, da consumarsi con verdure di stagione crude e cotte. Ogni famiglia ha la sua ricetta ovviamente, altrimenti non sarebbe un piatto della tradizione 🙂 : chi mette più aglio, chi meno, chi usa le acciughe Spagna e chi quelle meno pregiate, chi è “purista” e la consuma con sole

tonno di coniglio
FEATURED

Questa è una ricetta che avevo nel cassetto da chissà quanto tempo, assaggiata in tanti agriturismi e ristoranti qui in Piemonte …. e finalmente l’ho provata anche io ! E’ di facile esecuzione, e si prepara “quasi da sola” , nel senso che una volta mondate le verdure e messo a cuocere il coniglio non c’è poi molto da fare , fino a quando non arriva il momento di suddividere la polpa nei vari contenitori ermetici . Potete anche utilizzare in alternativa un unico coccio , come nella ricetta originale, dove fare strati di coniglio alternati alle erbe aromatiche e

capocollo di maiale in crosta aromatica
FEATURED

Il capocollo di maiale è un taglio che amo molto fare arrosto , in quanto , al contrario della lonza, rimane molto più morbido e saporito . In previsione delle feste pasquali in arrivo ho pensato di provare un secondo alternativo ai grandi classici , e sapendo che la mia dolce metà ama molto questo arrosto , ho insaporito la carne con erbe e spezie aromatiche prima di cucinarla. Amo le spezie, le uso moltissimo in cucina , soprattutto perché permettono di salare poco le pietanze ; ecco spiegato il mio debole per la cucina etnica ! Ma ora torniamo

FILETTO DI MAIALE ALLE PRUGNE
FEATURED

Non avevo mai preparato il filetto di maiale , e una volta trovato dal mio macellaio di fiducia ho iniziato a documentarmi sulla sua cottura, ed in particolare come prepararlo in modo da non rovinare in alcun modo la sua tenerissima carne ; ho trovato diverse ricette, in cui veniva proposto ripieno, a mò di rolata , oppure arrosto , ma io ho deciso di fare una cottura velocissima in padella, sfumandolo con il marsala e aggiungendo delle prugne essiccate, così da apprezzarne maggiormente la tenerezza del filetto . Andiamo a scoprire la ricetta :