bulgur con capesante e verdure lapulcetraifornelli
FEATURED

Il bulgur è la mia nuova scoperta: appartiene alla famiglia dei cereali ed è ottenuto da chicchi di grano duro di varietà particolari, fatti germogliare parzialmente, cotti a vapore, fatti essiccare e spezzettati. Insomma, un lavorone che però ottiene ottimi risultat Il bulgur è sostanzialmente un grano dal colore dorato corneo, di forma leggermente arrotondata: il suo germe viene conservato intatto perché la sua lavorazione non altera la guaina di rivestimento del chicco. È fonte di proteine, ha un alto contenuto di fibre e basso di grassi! Ideale quindi per le ricette detox , che servono a pulire l’organismo dopo

torta di patate #nonsibaratta
FEATURED

Torta di patate al lime e mandorle glutenfree Buon 8 marzo! Quest’anno ho voluto fortemente aderire alla campagna #nonsibaratta ideata dalle due fondatrici di Parallel Lines, Silvia Lana e Ilaria Marchesini, un’iniziativa virale che in maniera creativa e divertente vuole sensibilizzare sui diritti delle donne. Eh sì, avete capito bene: il #nonsibaratta legato all’immagine della patata vuol dire proprio quello! Troppe volte le donne sono costrette a subire atteggiamenti sessisti e maschilisti dagli uomini, mani morte e battutine offensive; come nel caso Weinstein salito alla ribalta delle cronache solo recentemente.  E’ quindi ora di dire basta, la dignità femminile non

chicche di patate con Pecorino
FEATURED

Terza ricetta con un protagonista speciale, il pecorino del Consorzio Il Fiorino . Dopo aver preparato i muffin con noci, pere e pecorino e la teglia di triglie con zucchine e pecorino, siamo pronti per il piatto forte, ovvero il primo : ho scelto una preparazione facile, le chicche di patate in fonduta di Pecorino al tartufo, una prelibatezza assoluta! Dovete sapere che ho un debole per il tartufo, e nel momento in cui ho scartato il Pecorino al tartufo del Consorzio Il Fiorino e il profumo delizioso ha invaso la cucina mi sono ritrovata in paradiso… Ho cercato un

teglia triglie zucchine pecorino
FEATURED

La seconda ricetta in collaborazione con il caseificio Il Fiorino ha come ingrediente principale il pesce: filetti di triglia per la precisione ! Ho abbinato ad un pesce magro e leggero come la triglia due differenti tipi di Pecorino de Il Fiorino: il già utilizzato nei muffin  Pecorino Toscano DOP stagionato a latte crudo e La Riserva del fondatore, dal sapore ampio con note di frutta fresca e una pasta compatta e rigida con la presenza di micro cristalli, dovuti alla stagionatura. La Riserva del Fondatore è il formaggio creato da Simone Sargentoni e Angela Fiorini per dedicarlo al padre

muffin salati
FEATURED

Ecco la prima ricetta della Pulce tra i fornelli in collaborazione con il Caseificio Il Fiorino: ho avuto l’onore di ricevere una box contenente sei diversi tipi di pecorino, alcuni premiati al World Cheese Award 2017, degustarli e utilizzarli in tre ricette che vi andrò a proporre a partire da oggi e nei prossimi giorni. Partiamo quindi da un antipasto, uno snack, ideale anche per un aperitivo : i muffin con pere, noci e Pecorino! Per questa ricetta ho utilizzato due tipi di Pecorino: il Fior di natura, biologico semistagionato con caglio vegetale, e il Pecorino Toscano DOP stagionato a latte

FEATURED

Nuova tappa dell’ Ifoodinstore: io e Adele di FornelliFuoriSede siamo approdate a Fossano, una graziosa cittadina del cuneese, con due ricette dal tipico sapore autunnale, stagione che amo in maniera particolare. Ma che cos’è Ifoodinstore? E’ la collaborazione nata tra il network di Ifood e Scavolini, grazie alla quale noi foodblogger abbiamo avuto la possibilità di cimentarci in showcooking di vario tema dando vita alle meravigliose cucine in esposizione. Il tema di questo showcooking è stato l’autunno : io ho preparato una zuppa di lenticchie del Mulino Viglino con zucca, patate e bacon croccante, mentre Adele ha preparato una farinata

zuppa di lenticchie
FEATURED

L’autunno è la mia stagione preferita,  per i colori del paesaggio, perché si riaccende il forno dopo la lunga e calda stagione estiva, ma soprattutto perché mi posso scatenare con le zuppe, che sono il piatto forte dei pranzi di famiglia.  Un po’ perché piacciono a tutti, un po’ perché grazie alla zuppa o i passati sono riuscita a far mangiare verdure ostiche anche ai più diffidenti! La zuppa di oggi ha come due ingredienti tipicamente autunnali:  la mia amatissima zucca e le lenticchie, legume che ho riscoperto ultimamente e che ho smesso di associare solo al cotechino (e relativo

involtini_platessa (2)
FEATURED

Le origini del Prosciutto di Modena DOP affondano in tempi lontani, probabilmente all’età del bronzo: le prime testimonianze storiche risalgono all’epoca dei Celti, che introdussero la pratica di conservare le carni con il sale, e dei Romani, che allietavano i loro banchetti con porchette e prosciutti. Il Prosciutto di Modena DOP per potersi fregiare del marchio deve essere prodotto secondo le regole previste dal disciplinare di produzione depositato presso l’Unione Europea. I requisiti richiesti sono i seguenti: la materia prima deve provenire esclusivamente da suini nati ed allevati in Italia la zona di produzione e le tecniche di lavorazione devono essere dettagliatamente