Le pennette di Massimo, il barrista del BarLume

Massimo, il “barrista” del BarLume  con le tipiche due “r” toscane, è uno dei personaggi più riusciti ed ironici nella categoria gialli/polizieschi italiani degli ultimi anni;  nato dalla penna del bravissimo Marco Malvaldi, che ho avuto il piacere di conoscere al Salone del libro di Torino, Massimo è il protagonista di una serie di romanzi ambientata nell’immaginaria cittadina toscana di Pineta.  

I personaggi principali del BarLume
I personaggi principali del BarLume

UN PO’ DI TRAMA (NO SPOILER) 

E’ il 2007 quando l’allegra compagnia del BarLume vede la luce editoriale con il romanzo La briscola in cinque : eh sì, perché oltre a Massimo , laureato in matematica che a seguito di una sostanziosa vincita al Totocalcio decide di cambiare lavoro e diventa proprietario del già citato bar, vi sono altri fondamentali personaggi nei romanzi di Malvaldi.

Divorziato, Massimo si immagina , all’acquisto del suo locale, di esercitare il suo fascino da latin lover toscano soprattutto con le turiste in visita a Pineta ; ma , ahimè per lui, si troverà come clienti abituali quattro simpatici ottuagenari : Ampelio, suo nonno ; Aldo, il ristoratore intellettuale e l’unico che non è ancora in pensione ; il Rimediotti , pensionato di destra, e il Del Tacca, ex impiegato municipale, i quali , oltre a monopolizzare il tavolo con la posizione migliore del locale (quello all’esterno, sotto all’olmo) , coinvolgeranno il nostro ex matematico in pettegolezzi di paese, partite a biliardo e/o a briscola ma soprattutto su indagini di piccoli/grandi reati commessi in zona.

E la cosa che sorprende di più è che spesso sarà proprio grazie alla curiosità dei quattro vecchietti, alla sagacia di Tiziana, l’avvenente banconista del BarLume e all’intelligenza di Massimo che anche i più complicati casi di omicidio verranno brillantemente risolti dal Commissario Fusco della Polizia di Pineta , ormai avezzo alle indagini del nostro gruppo .

i pensionati del BarLume
I pensionati del BarLume

PERCHE’ LEGGERE QUESTO LIBRO 

Malvaldi riesce a mixare perfettamente due generi letterari completamente diversi : la comicità allo stato puro dei dialoghi tra gli ottuagenari e il barrista e l’intreccio investigativo degno dei più complicati casi di Miss Marple; una delizia da leggere tutta d’un fiato, tant’è che è stata creata anche una miniserie andata in onda su Sky cinema.

LA RICETTA 

Ho reso un piccolo omaggio a questo fantastico personaggio reinterpretando la ricetta di un piatto di pennette che ho scovato nel romanzo “Il re dei giochi”, altro amabilissimo capitolo dei delitti del BarLume :

Quella sera, non era andato niente per il verso giusto. Tornato a casa, Massimo si era installato sul divano per la sua sessione settimanale di PlayStation; ma il suo spettacolare quanto improbabile Torino (in cui schierava Ronaldinho al fianco di Pulici) non era andato oltre l’uno pari contro l’odioso Chelsea . Dopodiché, Massimo si era messo a cucinare.

 Ingredienti per quattro persone : 350 g di pennette- 4 pere varietà Decana del Comizio – 150 g di spada affumicato- 200 g di caprino- 1 limone – pepe nero- sale – olio extravergine di oliva.

Oh, eccoci. Dunque, le pennette ce le avevo e lì ci siamo. Spada affumicato, eccoci. Chissà perché poi <<spada>> e non <<pescespada>> . Hanno paura che uno non capisca? Spero di non trovare mai <<4 fettine di palla>> in una ricetta. Dovrebbe essere pesce palla, ma non si sa mai”  …..

Mettete sul fuoco abbondante acqua salata e portatela a bollore. Nel frattempo, sbucciate le pere e riducetele a tocchetti. Bagnate i tocchetti col succo di limone per non farli annerire. Riducete lo spada a listarelle, quindi mettetele da parte. Lavorate il caprino a crema con due cucchiai di olio e abbondante timo fresco. Fate cuocere la pasta e scolatela al dente. Aggiungete la crema di caprino, le pere e lo spada a listarelle. Buon appetito ! 

pennette caprino e spada lapulcetraifornelli

Bibliografia : “Il re dei giochi” , “La briscola in cinque” , “Il gioco delle tre carte” , Wikipedia.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.