La Pita

La Pita è il classico pane arabo di aspetto tondeggiante, un lievitato a base di grano.

É un cibo tradizionale delle cucine mediorientali e mediterranee: dall’Afghanistan al Nord Africa, dalla Grecia a Israele, il pane “magico” accompagna salse e pietanze di ogni genere, e può essere farcito a vostro piacimento.

L’ho chiamato “pane magico” perché è quasi magico l’effetto che dà la pita in cottura: le focaccine, una volta sistemate sulla placca da forno e infornate a forno già caldo (almeno a 220°) , si gonfieranno in un attimo e l’effetto è davvero divertente!

Basta un pò di pazienza per preparare la pita, qualche ora nel pomeriggio e avrete le vostre piadine da farcire per cena 🙂

E…. attenzione! É valido qualsiasi tipo di condimento: noi ci siamo destreggiati tra salmone marinato e salame piccante, quindi spazio alla fantasia!

pane arabo la pulcetraifornelli

Ed ora la ricetta del pane arabo, leggerissimo e delizioso:

Il più famoso pane arabo, leggero e sfizioso, da farcire come più si vuole ! Preparazione 2 ore Cottura 10 minuti Tempo totale 2 ore 10 minuti Porzioni 6 pite C

Ingredienti

  • 200 g farina 0
  • 4 g sale fino
  • 2 g lievito di birra
  • 120 ml acqua calda 

Istruzioni

  1. In una piccola ciotola mescolate la farina e il sale e mettete da parte. In un’altra ciotola (più grande), pesate il lievito, poi versate l’acqua e mescolate finché si è sciolto. 
  2. Unite gli ingredienti secchi a quelli umidi. Mescolate con un cucchiaio di legno e poi con le mani fino a formare un impasto. Coprite con la ciotola che conteneva gli ingredienti secchi e fare riposare per 10′
  3. Dopo 10′, l’impasto è pronto da lavorare. Lasciandolo nella ciotola, tirate una parte dell’impasto dal lato e premetelo al centro. Girate leggermente la ciotola e ripetete l’operazione con un’altra porzione di impasto. Ripetete altre 8 volte. L’intero procedimento dovrebbe durare in tutto circa 10 secondi : l’impasto deve iniziare a fare resistenza già dopo il primo giro di pieghe.
  4. Coprite di nuovo con la ciotola e fate riposare 10′
  5. Ripetete due volte il giro di pieghe: quindi trascorso il tempo, rifate le pieghe all’impasto e poi fate riposare per 10′  per altre due volte.
  6. Infine, coprite con la ciotola e fate riposare un’ora.
  7. Quando l’impasto sarà raddoppiato, sgonfiatelo con il pugno e rovesciatelo su un piano di lavoro pulito spolverato di farina. 
  8. Dividete l’impasto in 6 porzioni uguali usando un coltello affilato : pesate ogni pezzo e aggiungete o togliete impasto da ciascuno finché il loro peso è lo stesso
  9. Formate con ogni pezzo di impasto una palla, rotolandolo tra le mani; coprite e fate riposare per 10′.
  10. Accendete il forno a 240° e scaldate una teglia appoggiata su una griglia a metà del forno
  11. Stendete ogni palla usando il mattarello, poi coprite e fate lievitare per 10′ . Quando la lievitazione è terminata, spolverate le pita di farina e mettetele nella teglia fatta scaldare in forno
  12. Cuocete finché sono ben gonfie: il tempo di cottura è indicativamente di una decina di minuti.  

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.