Verdure ripiene gratinate

Primi soli, primi caldi, voglia di estate. E se l’inverno quest’anno tarda a lasciarci definitivamente per far spazio alla bella stagione, noi non ci facciamo trovare impreparati in cucina. Perché anche ai fornelli, e non solo negli armadi, c’è voglia di rinnovare: quindi spazio ai piatti con verdure, tendenzialmente light, con un occhio particolare alla già temutissima prova costume! Con una grande varietà di primi e secondi piatti estivi, la tavola si veste di leggerezza e di voglia di qualcosa di buono ma leggero, che non ci appesantisca e sia facile e veloce da preparare!

Ecco quindi l’idea delle verdure ripiene gratinate: è un piatto che mette d’accordo sempre tutti, grandi e piccini. E’ variabile, nel senso che io in questa ricetta ho usato verdure che erano in casa, zucchine e patate, ma potete utilizzare peperoni, melanzane, finocchi: insomma, le verdure che più vi piacciono, o che magari avete in frigorifero già da un po’ e non sono più freschissime.

Il ripieno è composto dalla polpa delle verdure svuotate: per quanto riguarda le patate, meglio comunque farle bollire in precedenza, mentre invece le zucchine si possono cuocere direttamente in forno.

Io ho scelto un ripieno vegetariano, che mette d’accordo sempre tutti: ma anche qui potete aggiungere cubetti di prosciutto, o mortadella o ancora pancetta. Idea in più : se avete un avanzo di petto di pollo o tacchino che proprio non va più giù e vi guarda sconsolato dal frigo, frullatelo e unitelo al ripieno! Perché in cucina non si butta via mai niente!!!

Potete variare anche la scelta dei formaggi : io scelto la mozzarella e il provolone, ma saranno deliziose le vostre verdure ripiene anche con il Parmigiano, oppure il Pecorino ! Insomma, per preparare questa ricetta davvero estiva e decisamente “svuotafrigo” basta un po’ di fantasia, e potete portare in tavola un piatto diverso che sarà apprezzato da tutti !

Inoltre, la marcia in più: le verdure ripiene sono deliziose anche tiepide, oppure a temperatura ambiente. Non avete più scuse, potete provarle anche per la merenda dei campi di Pasquetta!!!

Per una versione “carnivora” delle verdure ripiene potete leggere il post delle melanzane ripiene con carne e formaggio, sempre qui sul blog. Ed ora la ricetta :

patate zucchine ripiene la pulce tra i fornelli

Verdure ripiene gratinate

Un secondo piatto estivo intramontabile: verdure ripiene in versione vegetariana!

Piatto Main Course
Cucina Italian
Preparazione 20 minuti
Cottura 35 minuti
Tempo totale 55 minuti
Porzioni 4 persone
Calorie 280 kcal

Ingredienti

  • 3 patate medie
  • 2 zucchine grosse
  • 1 mozzarella
  • 3 pomodorini secchi
  • 2 cucchiai spinaci già cotti
  • 2 cucchiai provolone grattugiato
  • sale
  • pepe
  • 1 pizzico origano

Istruzioni

  1. Lavate accuratamente le patate, lessatele 20 minuti senza sbucciarle. Mondate le zucchine, tagliatele prima a metà e poi in senso verticale. Svuotate le zucchine della polpa e tenetela da parte (dovreste così ottenere 8 pezzi). 

  2. Tagliate a pezzetti la mozzarella, metteteli in un colino per eliminare l'acqua di conservazione.

  3. Scolate le patate, passatele sotto l'acqua fredda, sbucciatele e tagliatele a metà. Svuotatele con un cucchiaio lasciando un bordo di circa 1 cm. 

  4. Mettete a mollo i pomodorini secchi, poi strizzateli bene e tagliateli a pezzetti. 

  5. Sistemate le patate e le zucchine in una teglia da forno, salate leggermente l'interno delle verdure. 

  6. Preparate ora il ripieno: mescolate la polpa delle zucchine con metà mozzarella e i pomodorini secchi, salate e pepate leggermente, condite con l'origano. Mescolate e riempite le patate con il ripieno .

  7. Seguite lo stesso procedimento per preparare il ripieno delle zucchine: alla polpa delle patate lessate aggiungete la mozzarella, gli spinaci e i pomodorini secchi rimasti. Salate, pepate e condite con l'origano. Mescolate e riempite le zucchine.

  8. Infornate in forno già caldo a 180° per 20'; trascorso il tempo, spolverate le verdure con il provolone grattugiato e passate sotto il grill per altri 15'. 

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.