Pasta al pesto, patate e fagiolini

Il profumo del pesto è uno dei miei preferiti, sin da quando mamma mi preparava la pasta al pesto al ritorno da scuola. E diventata grande, nella mia cucina cerco di non far mancare mai una piantina di basilico fresco, per profumare anche solo una semplice pasta al pomodoro oppure rifare io stessa quel pesto legato ai miei ricordi di bambina.

Non avevo mai provato però la versione “completa” della pasta al pesto, ovvero con patate e fagiolini: scoperta su un libro dello chef Alessandro Borghese ho seguito il passo passo ed eccomi qui a raccontarla anche a voi!

Pasta al pesto, patate e fagiolini

Pronta in soli 30 minuti, semplicemente deliziosa ! Mi raccomando, usate solo basilico fresco!
Piatto Main Course
Cucina Italian
Preparazione 10 minuti
Cottura 20 minuti
Tempo totale 30 minuti
Porzioni 2 persone
Calorie 260 kcal

Ingredienti

  • 200 g penne
  • 1 mazzo basilico (possibilmente ligure)
  • 20 g pinoli
  • 40 g parmigiano grattugiato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 100 g fagiolini
  • 1 patata media
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine di oliva

Istruzioni

  1. Preparate il pesto: sfogliate il basilico e raccogliete le foglie in una ciotola, aggiungete i pinoli, l’aglio,il parmigiano e l’olio. Frullate con un mixer ad immersione poco e aggiustate di sale ( a piacere anche un pizzico di pepe)
  2. Spuntate e sciacquate i fagiolini, sbollentateli per pochi minuti in acqua bollente leggermente salata. Una volta cotti, freddateli in acqua e ghiaccio e scolateli. Pelate le patate, tagliatele a cubetti e sbollentatele
  3. Mettete a cuocere la pasta in abbondante acqua salata; quando è cotta scolatela bene, aggiungete il pesto e mantecate vigorosamente.
  4. Unite patate e fagiolini, mescolate e servite subito.

Note

Tips: fate attenzione a non frullare troppo gli ingredienti del pesto, perché il calore provocato dalle lame di metallo rischia di cuocere e ossidare il basilico, conferendogli un verde spento. Sarebbe molto usare l’antico mortaio! 

Piccola curiosità: sembra che il pesto sia una preparazione culinaria decisamente recente. Nel 1844, secondo quanto risulta da un dizionario di cucina genovese, il pesto era semplicemente un condimento ottenuto pestando insieme  aglio, olio, formaggio e basilico, o, in alternativa, prezzemolo e maggiorana, e veniva per lo più utilizzato per condire il minestrone alla genovese. E’ proprio per questo che nella versione più ricca di pasta al pesto vengono aggiunte le patate e i fagiolini al condimento, quasi fosse un condimento di minestra anziché un pasta asciutta !

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.