Il club sandwich: l’antenato del comfort food

Il club sandwich può facilmente rappresentare una concessione al lusso che ogni tanto ci si può concedere, un’esplosione di tanti sensi, non solo quelli del palato; è il comfort, è il gusto con la “G” maiuscola. Esagerato? Forse. Ma questo panino a più strati, nato addirittura alla fine del ‘700, è il simbolo del comfort food.

club_sandwich

Questo perché il club sandwich nasce per un’esigenza specifica del suo inventore, tale John Montagu, IV Conte di Sandwich, un uomo tanto impegnato in politica quanto nel  gioco a carte : la leggenda narra che il conte, per non interrompere una lunga partita che durava ormai da diverse ore, si fece preparare un panino, fatto di fette di pane tostato imbottito con carne fredda. Et voilà, ecco che il nostro club sandwich viene alla luce.

Il succulento sandwich (non chiamatelo tramezzino!)  viene però rimpolpato di altri ingredienti alcuni anni più tardi, più precisamente alla fine dell’800, e in America: e ancora il gioco d’azzardo viene messo in mezzo. Perché  grazie ad una felice intuizione del cuoco di una delle più celebri case da gioco dell’upstate di New York,  la Saratoga Club-house, il club sandwich diviene il panino più richiesto dagli accaniti giocatori, cosicché possono sfamarsi senza allontanarsi dal tavolo da gioco.

LA RICETTA ORIGINALE : 

La ricetta del club sandwich appare in un libro di cucina del 1903 “Good Housekeeping everyday cookbook” , con le seguenti indicazioni :

  • Tostare le fette di pane e spalmarle leggermente di burro
  • Adagiare sulla prima fetta il bacon grigliato e una fetta di tacchino (o pollo)
  • Sulla seconda fetta adagiare una fetta di pomodoro maturo e sull’ultima una foglia di lattuga
  • Guarnire le fette con la maionese e comporre il club sandwich

Condizione imprescindibile per la presentazione: il taglio a metà, con affondo di stecco finale. E possiamo gustare il Paradiso.

Con il tempo ci sono state moltissime varianti di ingredienti, e tanti chef, anche stellati, ne hanno proposto una loro versione. Il club sandwich di Cannavacciuolo, ad esempio, contiene anche le uova;  quello del suo collega giudice di Masterchef Joe Bastianich è decisamente gourmet, con il petto d’anatra e l’avocado. Molto di moda la versione con salmone e cetriolini, oppure con il roast beef.

Ma con la versione originale non sbagliate, ve lo assicuro ! 🙂

Ingredienti per due persone :

  • 6 fette di pane in cassetta
  • 3 fettine di petto di pollo
  • 8 foglie di lattuga (o insalata romana)
  • 3 piccoli pomodori da insalata
  • 6 fette di bacon
  • maionese

Tostate le fette di pane nel tostapane oppure in forno per 5 minuti. Passate il pollo sulla piastra da entrambe le parti, poi tagliatelo a striscioline. Sulla stessa piastra grigliate il bacon. Tagliate i pomodori a fette.

Preparate il vostro club sandwich: su una fetta spalmate la maionese, poi aggiungete le foglie di insalata, il pollo e il pomodoro; adagiate sopra un’altra fetta, sistemate altra insalata, le fette di pomodoro rimaste e il bacon. Chiudete il sandwich con l’ultima fetta sulla quale avrete spalmato ancora un po’ di maionese. Tagliate il sandwich in quattro, sistemate gli stecchini e servite !

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.