Pastéis de nata

Dopo una settimana di inattività causa influenza, ho ricominciato finalmente a rimettere mano nella mia amata cucina, ed ho subito prodotto questi dolcini di origine portoghese, i pastéis de nata, per lo scambio ricette delle Bloggalline! Questo mese sono stata abbinata al blog di Simona Farine, fiori e fili  e qui ho trovato una bella ricetta che avevo in mente di fare da un po’ di tempo ma non ho mai avuto l’occasione : i pastéis de nata sono tortine di sfoglia friabile e allo stesso tempo croccantissima con un ricco cuore di crema, che si sciolgono in bocca all’assaggio e sono una vera e propria delizia ! 

I pastèis de nata sono così popolari in Portogallo da scatenare ogni anno un vero e proprio campionato tra le pasticcerie ; sono chiamati anche pastèis de Belèm, in quanto devono il loro nome al quartiere di Lisbona in cui sono nati, oggi famoso per la cinquecentesca Torre di Betlemme o Bélem, patrimonio dell’Unesco.

torre de belem

Ed ora la ricetta 🙂 , ha qualche piccola variante rispetto a quella di Simona ma il risultato è stato comunque delizioso…  Sono molto facili da fare, vedrete che vi innamorerete di questo dolce !

pastéis de nata (2)

Preparazione 30 minuti Cottura 20 minuti 

Tempo totale 50 minuti Porzioni 4 persone 

Ingredienti

  • 500 ml latte
  • 3 tuorli
  • 1 uovo
  • 125 g zucchero
  • 40 g farina 00
  • la scorza di mezzo limone bio
  • 2 confezioni pasta sfoglia rettangolare
  • zucchero a velo
  • zucchero di canna

Istruzioni

  1. Prepariamo la crema : mettiamo a bollire il latte con la scorza di limone ; nel frattempo sbattiamo i tuorli e l’uovo con lo zucchero fino ad ottenere con un composto chiaro e aggiungere la farina 
  2. Al bollore del latte, abbassate la fiamma, versate il composto di uova e mescolate velocemente con una frusta ; portate la crema a cottura , poi versatela in una ciotola e copritela con la pellicola. 
  3. Srotolate la sfoglia, levate la sua carta da forno, poi arrotolatela di nuovo lungo il lato corto sino ad ottenere un cilindro lungo e stretto ; tagliate ogni cilindro in 5 pezzi . 
  4. Io ho utilizzato uno stampo da mini muffin e uno invece da muffin normali (da 6) ; quindi mettete i pirottini appositi all’interno degli stampi, poi prendete un cilindro di sfoglia, lavoratelo premendo un un dito formando un guscio . Sistemate i gusci nei pirottini. 
  5. Scaldate il forno a 200° ; fate cuocere i gusci per 15 minuti circa , poi levateli e riempiteli con la crema a 3/4 . Infornate ancora per 3 minuti, poi sfornate, spolverate di zucchero a velo e servite subito
pastéis preparazione
pastéis preparazione
gusci_pastéis
gusci_pastéis
pastéis sfornati
pastéis-de-belem
pastéis-de-belem
pastéis de Belem
pastéis portoghesi

6 Comments

  • Posted 26 Febbraio 2017
    by Simona

    Sono perfetti i tuoi Pasteris de nata!!spero che siano stati di gradimento a casa tua come da me..si sono volatilizzati in 3 minuti!!?Un abbraccio.
    Simona

    • Posted 27 Febbraio 2017
      by Chiara Lazzarin

      Grazie mille Simona !!In effetti ho rischiato di non avere soggetti per le foto, sono stati molto graditi anche qui ! La ricetta è ottima e li rifarò molto presto, un abbraccio !

  • Posted 28 Febbraio 2017
    by tizi

    questi dolcetti mi ricordano una vacanza in Portogallo fatta due anni fa, li mangiavamo per colazione, erano praticamente ovunque! i tuoi sono proprio invitanti, piccolini e golosi, uno tira l’altro! buona serata cara, a presto 🙂

    • Posted 1 Marzo 2017
      by Chiara Lazzarin

      Grazie Tizi!! in effetti sono spariti in tempo zero:-) un abbraccio e buona serata cara!

  • Posted 7 Marzo 2017
    by Selene

    Ma che belli! sai che non li ho mai assaggiati ?? mi hai fatto però venir la voglia…. che faccio prenoto un viaggio^-^ o li preparo ^-^ ???
    che tentazione…… di assaggiarli in viaggio :))

    • Posted 7 Marzo 2017
      by Chiara Lazzarin

      Grazie Selene!! provali vedrai che ti piaceranno tantissimo! per il viaggio…. beh, se hai posto in valigia mi aggiungo ! Un abbraccio 🙂

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.