La bagna cauda

La bagna cauda : un piatto piemontese simbolo di convivialità, da consumare in compagnia nelle fredde sere invernali, annaffiando il tutto con dell’ottimo vino Barbera ! 

La bagna cauda è sinonimo per chi abita in Piemonte di serata in compagnia : è una semplice salsa a base di aglio e acciughe, da consumarsi con verdure di stagione crude e cotte. Ogni famiglia ha la sua ricetta ovviamente, altrimenti non sarebbe un piatto della tradizione 🙂 : chi mette più aglio, chi meno, chi usa le acciughe Spagna e chi quelle meno pregiate, chi è “purista” e la consuma con sole verdure e chi invece la accompagna volentieri anche a fettine di carne cruda  e l’immancabile uovo fritto.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti : ma tant’è che la bagna cauda rimane un piatto da consumare in buona compagnia, con calma, sorseggiando del Barbera e senza fretta.

L’origine della bagna cauda è lontana nella notte dei tempi : nasce sulle coste della Provenza con il nome di anchoiade e furono poi i mercanti astigiani durante le loro spedizioni per rifornirsi di acciughe e sale a conoscerla e ad introdurla in patria, diffondendone il consumo in tutto il Piemonte occidentale .

img_8799
bagna cauda
Al termine della bagna cauda, c’è chi “pulisce” il proprio fornellino facendo cuocere un uovo all’interno

Ancora una volta devo questa ricetta alla cuoca di famiglia, ovvero mia nipote Marta, che nonostante il fatto sia presa con il suo pupetto Matteo, ha trovato il tempo di preparare la bagna cauda e trascorrere qualche ora con la sua zia ! Grazie Patà! ♥

Ed ecco la ricetta :

  • 200 g di filetti di acciuga spinati e dissalati
  • 200 g di olio d’oliva
  • 100 g di burro
  • 5 spicchi d’aglio
  • Tipi di verdure: cardi, peperoni crudi o arrostiti, foglie bianche di verza, topinambur, cavolfiore, finocchio crudo, carote, invidia, rapa rossa, cipolle arrostite ….. sbizzarritevi ! 

Procedimento: 

fate sciogliere il burro nel recipiente di terracotta sul fornello a spirito acceso a calore molto dolce. Unitevi l’aglio, tagliato a fettine molto sottili, e lasciate che queste diventino molto tenere, senza assolutamente colorire. 

Versate allora nel tegame i filetti di acciuga spinati e dissalati e l’olio. Rimescolate con il cucchiaio di legno e lasciate che le acciughe si sciolgano amalgamandosi al condimento, che dovrà sobbollire per una decina di minuti. 

Quando la salsetta sarà legata, rimescolate bene e quindi presentate in tavola, mettendo il tegame sull’apposito fornellino. 

Tavola pronta per la bagna cauda !
Tavola pronta per la bagna cauda !
img_8780

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.