Come cucinare il polpo

Come cucinare il polpo? Si tratta di  un mollusco molto apprezzato in cucina, in quanto si presta a numerose ricette , non solo come secondo , ma anche come antipasto o primo piatto . Nel blog troverete numerose ricette con il polpo, nel risotto, nella pasta alle “3P” , come antipasto in una versione originale con la salsa guacamole  o  grigliato .

In quasi tutte le preparazioni , il polpo viene prima lessato in abbondante acqua salata a cui vengono aggiunte carote, sedano e cipolla, proprio come se fosse una base di un brodo , e lasciato leggermente al dente : a questo punto si potrà poi grigliare o piastrare su una bistecchiera, oppure fatto passare in forno, oppure fatto insaporire in pentola con il pomodoro , e da qui diventare base di un sugo .

In alternativa , si può utilizzare il metodo di cottura detto “alla Luciana” : il polpo , pulito e ben lavato, viene messo in una capiente pentola con i gusti e il pomodoro e fatto cuocere a bassissima temperatura ,fino a cottura ultimata . Questo metodo è ottimo se volete consumare il polpo in umido, e sopratutto se avete la fortuna di prepararne uno fresco di pesca e non decongelato : il sapore cambia completamente !

Ora, qualche nozione sulla pulizia del nostro mollusco : se si tratta di un polpo decongelato sarà più facile pulirlo, ma perderete di sapore ; sarà sufficiente togliere il becco centrale , tagliare via gli occhi e pulire bene la testa, rovesciandola al contrario .

Se invece avete per le mani un polpo pescato … beh, la faccenda si complica ! Occorre pulire molto bene i tentacoli del nostro mollusco , soprattutto le ventose , spesso casa di impurità varie ; come prima, togliere con un coltello gli occhi, il becco e le interiora situate nella testa . Inoltre, è opportuna una battitura delle carni con un mattarello , così da sfibrare i tentacoli e renderli più teneri.

Ma come cucinare il polpo  , visto che è la ricetta base per tante preparazioni ?

Ecco qui i passaggi fondamentali .

Versare almeno un litro e mezzo d’acqua fredda in una capiente pentola

Aggiungere qualche grano di pepe nero, una carota, una costa di sedano, mezza cipolla e un pugno di sale

Portare l’acqua ad ebollizione

Prendere il polpo dalla testa e immergerlo ripetutamente per 4-5 volte fino a che i tentacoli non si saranno arricciati , poi immergere interamente il polpo

Per la cottura , considerate all’incirca 45′ a kg ; la cottura rimarrà al dente e potrete finire la preparazione del mollusco a vostro piacimento

Se invece intendete consumare il polpo in insalata , cuocetelo per altri 10′  e fatelo raffreddare nella sua acqua di cottura , poi scolatelo e tagliatelo a pezzi . Conditelo con olio, sale  e pepe .

Ecco qualche idea per consumare il polpo :

polpo piastrato con pomodorini e crema di cavolo viola
polpo piastrato con pomodorini e crema di cavolo viola
insalata di polpo, gamberi e fagiolini al profumo di paprika
insalata di polpo, gamberi e fagiolini al profumo di paprika

2 Comments

  • Posted 25 febbraio 2016
    by clibi

    Bellissimi piatti, il polpo è uno dei miei pesci preferiti 🙂

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.