Crema di zucca con speck croccante

La zucca di Halloween ha avuto molteplici utilizzi nella mia cucina … era enorme ! E per questo devo ringraziare la mia amica Angela, sponsor ufficiale della zucca di casa mia , che mi ha fornito delle zucche veramente buonissime !

E così eccoci qua con un’altra ricetta con la zucca, dopo il risotto (la cui ricetta trovate qui ) e la ciambella con il cioccolato ( ricetta qui ) , ho pensato di fare una crema di zucca bella corroborante ….. Ma come renderla appetitosa anche per la mia dolce metà , notoriamente non amante della verdura in generale e men che meno delle zuppe vegetali ?

Ho preparato così della pasta fatta in casa, approfittando del torchio Kenwood che mio marito mi ha regalato per il mio onomastico ; ho realizzato dei maccheroncini color curcuma, una spezia che adoro e che uso molto spesso , li ho cotti nella crema di zucca e ho condito il piatto con briciole di speck croccante e petali di parmigiano ….

Insomma, ho convinto un uomo poco amante della verdura che ha gradito molto l’idea , quindi perché non provarci ? 🙂

DSCN4299a

Ingredienti per quattro persone :

per la pasta :

200 gr di farina 00

2 uova medie

un pizzico di sale

un cucchiaino di curcuma

Naturalmente potete realizzare altri tipi di pasta, senza utilizzare necessariamente il torchio Kenwood, oppure usare pasta già pronta, come i ditaloni  , oppure ancora, se preferite, il riso

Per la crema :

700 gr di zucca pesata cruda con la buccia

uno scalogno

1/2 lt di brodo vegetale ( per prepararlo voi potete leggere qui il procedimento )

6 fettine di speck

parmigiano reggiano

sale ,pepe, olio evo

Tagliamo la zucca, sbucciata , a cubetti di 2 cm di lato ; tritiamo finemente lo scalogno , facciamolo appassire in una pentola capiente con un filo d’olio ,  uniamo la zucca , facciamola rosolare per qualche minuto , poi uniamo l’acqua a filo e facciamo cuocere fino a quando non sarà molto morbida .

Prepariamo la pasta : versiamo la farina nella ciotola del Kenwood e sbattiamola con la frusta a K , aggiungendo gradualmente le uova leggermente sbattute con il cucchiaino di curcuma e un pizzico di sale, a velocità minima , passando poco per volta alla velocità 1. Misceliamo per 30-45 secondi,  poi stacchiamo l’impasto dai bordi della ciotola . Continuiamo la lavorazione per altri 30 secondi circa ; l’impasto dovrebbe avere l’aspetto di grosse briciole di pane , non troppo colloso .

Mettiamolo nella tramoggia del torchio e formiamo i maccheroncini , che metteremo a riposare su un vassoio leggermente infarinato (meglio se con farina di riso !)

Riprendiamo la zucca, passiamola con il miniper , rimettiamola in pentola e aggiungiamo il brodo vegetale molto caldo : deve rimanere una crema liquida per permettere alla pasta (o al riso , se avete scelto questa opzione) di cuocervi all’interno, ma non troppo acquosa , quindi l’aggiunta del brodo deve essere fatta con cognizione !!

Aggiustiamo di sale e facciamo cuocere la pasta all’interno : la durata della cottura ovviamente dipende dal tipo di pasta utilizzato, se è quella confezionata basatevi sulla quanto scritto sulla scatola, per quella fresca la durata è di circa 6- 8 minuti, per il riso circa 14 minuti .

Nel frattempo , scaldiamo molto bene una bistecchiera o una padella antiaderente sul fornello senza alcun condimento, e rosoliamo le fettine di speck . Tritiamole non troppo finemente al coltello e teniamo da parte .

Quando la pasta è pronta, impiattiamo la crema di zucca, uniamo le briciole di speck , le scaglie di parmigiano reggiano e un filo di olio extravergine di oliva a crudo ; una spolverata di pepe nero a piacere appena grattato e …. buon appetito !

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.