Messico & chili : il viaggio del gusto di Italo Calvino

Torniamo a sederci a tavola con Italo Calvino , questa volta affrontando un’opera rimasta incompiuta , “Sapere sapore” . Il libro avrebbe dovuto comprendere cinque storie, ognuna di queste dedicata ad un senso ; ma l’autore venne a mancare prima della stesura dei due capitoli finali, pertanto ad oggi abbiamo solo i racconti riguardanti l’olfatto, il gusto e l’udito .

calvino-1-16-638

Italo Calvino, come abbiamo già anticipato nell’articolo “Marcovaldo e dei funghi in città “ , nacque in Sud America, e probabilmente le sue origini , seppur fosse ritornato in Italia a soli due anni, hanno influenzato non poco il racconto che oggi andiamo ad analizzare, ovvero “Sotto il sole giaguaro” , che diede poi il titolo alla raccolta .

download (1)

La trama

La trama racconta  il viaggio in Messico di una coppia italiana , a partire da Oaxaca , dove soggiornano presso il monastero di Santa Catalina , fino ad arrivare agli scavi di Monte Alban ed infine nei territori Maya . Il viaggio, oltre a dipanarsi in varie tappe turistiche , è una continua sorpresa per quanto riguarda il cibo: i due amanti assaporano cibi speziati e goduriosi , scoprendo una cucina afrodisiaca , che stimola l’assaggio di altre forme di cibo , dai chiles en nogada al guacamole, dal chili con carne alla piccantissima sopa de frijoles negros .

Olivia, la donna protagonista del racconto, riscopre una passione nuova per il cibo, quasi carnale : gusta con voracità piatti dai colori e sapori vivaci, trasmettendo questa nuova curiosità al compagno e finendo inevitabilmente a risvegliare la sensualità di coppia.

Io m’immedesimavo a divorare in ogni polpetta tutta la fragranza d’Olivia attraverso una masticazione voluttuosa, una vampiresca estrazione di succhi vitali, ma mi accorgevo che in quello che doveva essere un rapporto tra tre termini, io-polpetta-Olivia, s’inseriva un quarto termine che assumeva un ruolo dominante : il nome delle polpette …… Tanto che la magia del nome continuò ad agire su di me anche dopo il pasto, quando ci ritirammo insieme nella nostra camera d’albergo, nella notte “

Vi consiglio la lettura di questo breve racconto, perché solo leggendolo si può capire come l’autore abbia potuto  trasmettere una forte carica erotica attraverso la descrizione del cibo gustato, assaporato ;  l’obiettivo di Italo Calvino nel dedicare questo racconto al gusto è perfettamente riuscito .

Per la ricetta del chili fate click  qui .

CHILI MESSICANO
CHILI MESSICANO

Buona lettura e … buon appetito .

Bibliografia : “Sapore  Sapere”  ; “Sotto il segno del giaguaro”  di Italo Calvino .

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.