Crostata alla catalogna e ricotta

E’ primavera ! Beh, insomma, così dovrebbe essere da un punto di vista del calendario , diciamo che mentre scrivo guardo fuori dalla finestra e il tempo è davvero pessimo ….. Sembra di essere a novembre! Ma le previsioni garantiscono miglioramenti nel fine settimana, pertanto dobbiamo cominciare a pensare al pranzo di Pasqua e alla merenda nei prati di Pasquetta , utilizzando possibilmente le verdure che la stagione ci offre . La Pulce si è cimentata in alcune prove , e la crostata che vi presento oggi è uno dei risultati ottenuti : ho utilizzato la catalogna, una verdura a foglia larga molto presente nei banchi ortofrutticoli in questo periodo , ma voi potete sostituirla con coste, spinaci oppure con i carciofi .

Ma passiamo alla ricetta :

Ingredienti per uno stampo tondo di 26 cm :

una pianta di catalogna

200 gr di ricotta fresca di pecora

due cucchiai di pecorino stagionato grattugiato

190 gr di semola rimacinata di grano duro più un pò

15 gr di strutto

95 gr di acqua

aglio, olio evo,sale, pepe

Difficoltà : semplice

crostata salata

Impastiamo la semola con lo strutto , 2,5 gr di sale e l’acqua, ottenendo un panetto che faremo riposare in frigorifero coperto per un’ora.

Mondiamo la verdura : tagliamo la radice, laviamo bene la verdura sotto l’acqua corrente e poi lasciamola a mollo per un pò di tempo (30 ‘) con un cucchiaino di bicarbonato . Eliminiamo l’acqua, sciacquiamo ancora molto bene , poi spezzettiamo le foglie  e mettiamole a cuocere  in una capiente padella con uno spicchio d’aglio e un goccio d’olio evo

Facciamola appassire a fuoco basso , se necessita aggiungiamo un goccio d’acqua e terminiamo la cottura aggiustando di sale e pepe. Quando si sarà raffreddata , aggiungiamo la ricotta di pecora e un cucchiaio di pecorino , amalgamiamo bene e teniamo da parte .

Stendiamo la pasta in uno strato sottile , poi trasferiamolo in uno stampo tondo unto di burro e spolverato con un pò di farina di semola e rifiliamo l’eccesso ai bordi con un coltellino .

Versiamo il nostro composto all’interno della pasta , livelliamolo poi spolverizziamo con il restante pecorino :

ritagliamo dalla pasta avanzata alcune strisce con una rotella dentellata e disponiamole sopra la crostata, fissandole ai bordi.

Cuocere la crostata in forno caldo a 170° per 30′ , servire tiepida o anche fredda !

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.