Menù di Natale al tartufo bianco

Non pensate che io sia così ricercata nel cibo , anzi , davvero mangio di tutto, o perlomeno assaggio sempre prima di dire “non mi piace” … Ma ammetto che ci sono alcune cose che mi fanno diventare pazza!!!

Una di queste è sicuramente il tartufo bianco, e , avendo la fortuna di abitare a pochi chilometri da Alba , ormai è diventato un vero e proprio rito tra amici quello di comprarne uno (senza esagerare con il peso , eh!) e di “grattare” felicemente sopra tre piatti che abbiamo stabilito per il nostro menù  : la carne cruda macinata, o battuta al coltello, i tajarin all’uovo e l’immancabile uovo al tegamino .

Il tutto annaffiato da un ottimo Barbera o Nebbiolo …. Insomma, è bastato davvero poco per regalarci una cena da re!!!

IMG_4267

Ingredienti per 4 persone :

Per l’antipasto :

mezzo chilo di carne battuta al coltello da mangiare cruda (se non sapete che taglio preferire chiedete consiglio al macellaio di fiducia!) , olio evo di ottima qualità, un pizzico di sale e uno di pepe bianco

Per il primo :

400 gr di farina bianca, tre uova intere, un cucchiaio di olio d’oliva, un pizzico di sale, burro

Per le uova :

4 uova fresche, olio per friggere e un pizzico di sale

Ovviamente il tartufo : per una cena di quattro persone è consigliato un tartufo di circa 40 gr , ovvero 10 gr di tartufo a testa .

Partiamo con il fare la pasta : poniamo la farina a fontana sulla spianatoia , uniamo il sale , le uova e l’olio, impastiamo aggiungendo qualche cucchiaio d’acqua in modo da ottenere una pasta piuttosto soda ed elastica che stenderemo col mattarello (oppure con nonna papera) fino ad ottenere una sfoglia molto sottile. Lasciamo asciugare per circa 30 minuti ; ora possiamo arrotolarla e tagliarla a coltello in tagliolini molto sottili oppure passare le singole sfoglie nell’apposito attrezzo della macchina della pasta.

Ora prepariamo la carne cruda : la mettiamo in una ciotola , la insaporiamo con sale e pepe e una generosa dose di olio evo, ovviamente di buona qualità e la lasciamo riposare in frigo fino a mezz’ora prima del consumo .

Mettiamo a bollire l’acqua per la pasta aggiungendo un cucchiaio di olio ; nel frattempo dividiamo nei piatti la carne cruda, allarghiamo bene e grattiamo sopra con l’apposito tagliatartufo un pò di scaglie ; lasciamo che l’inconfondibile aroma si sparga sulla carne e gustiamola!!!

IMG_4271

Ora cominciamo a preparare le uova : in una larga padella versiamo abbondante olio per friggere, facciamo scaldare per pochi attimi, poi rompiamo le uova e versiamo in padella ; abbassiamo la fiamma, mettiamo il coperchio e lasciamo cuocere per 5′ al massimo , cosicché l’ovetto rimanga bello morbido .

Scoliamo la pasta dopo 1 minuto e mezzo : nel frattempo in una padella avremmo fatto sciogliere un’abbondante noce di burro , facciamo saltare i tajarin per 30′ e impiattiamo. Grattiamo sopra le scaglie di tartufo e serviamo ben caldo!

IMG_4272

Impiattiamo, per finire le uova sui piatti di portata, uno per commensale , mettiamo un pizzico di sale nel tuorlo morbido e godiamoci l’ultima grattata di tartufo bianco !!!

IMG_4278

Buon appetito a tutti!!!

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.