Persico in pastella con … fiore!!

Ammetto di non essere una grande amante del pesce fritto ; forse perché la mia mamma era solita prepararlo almeno una volta la settimana, in quanto era uno dei piatti preferiti di papà.

Ecco che quindi, prese in mano le redini della cucina , ho cercato tanti altri modi per cucinare il pesce, cercando di evitare il fritto il più possibile. Ma , considerato il fatto che è uno dei piatti che mio marito adora letteralmente , ogni tanto cerco di soddisfare anche le sue voglie e lo preparo;anche perché mangiato saltuariamente e preparato con un buon olio, il fritto, in generale, non fa più male di tante altre preparazioni! 

Così, ho provato a friggere una bella fetta di persico tagliato a cubettoni in una pastella che ho fatto lievitare per 18 ore ; il risultato è stato magnifico, tanto da meritarsi una presentazione un pò diversa dal solito!!

Proviamola insieme:

Ingredienti per due persone :

 una fetta di pesce persico da 300 gr

due pomodori cuori di bue molto maturi

qualche filo di erba cipollina

glassa di aceto balsamico

olio per friggere, olio evo, sale, pepe.

Per la pastella :

1 gr di lievito di birra fresco

300 gr di acqua

250 gr di farina 0

Difficoltà : facile

Prepariamo la pastella  che dovrà lievitare per parecchie ore : sbricioliamo il lievito di birra in una ciotola e sciogliamolo con l’acqua . Aggiungiamo la farina a pioggia mescolando costantemente con la frusta. La pastella dovrà risultare particolarmente collosa ; copriamo la ciotola con pellicola e lasciamo riposare per due ore fuori dal frigo. Trascorso il tempo trasferiamo la ciotola in frigorifero e lasciamola riposare un minimo di 18 ore .

Il giorno successivo, quindi, prendiamo la nostra fetta di persico (o altro pesce, come merluzzo, o coda di rospo) , e tagliamola a cubettoni

IMG_1703

IMG_1704

Preleviamo la pastella, ormai fermentata , e lasciamola fuori dal frigo per qualche minuto; intanto laviamo e tagliamo a tocchetti piccoli i pomodori (brunoise) ; condiamoli con olio , sale e pepe e teniamo da parte .

Mettiamo a scaldare l’olio di semi per friggere, fino a che non arrivi alla temperatura di 160°/170° ; passiamo i cubotti di pesce nella pastella e immergiamoli immediatamente nell’olio caldo per tre minuti (la pastella all’esterno si dovrà colorare ) .

Mettiamoli a scolare su carta da cucina, saliamoli in superficie e disponiamoli in un piatto a mo’ di petali di fiori, sistemando con un coppapasta quadrato i pomodori al centro e decorando con fili di erba cipollina come steli.
Vi piace l’idea? a me tantissimo, e il pesce è ottimo … quindi di consiglio di provarla!!! Parola della Pulce!

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.