Muffin al cioccolato

I muffin sono dolcetti di forma rotonda di origine anglosassone, ripieni di frutta (mirtilli, fragole, banane) , verdura (zucca, carote) oppure i più golosi hanno delle gocce di cioccolato al loro interno, cuore di Nutella, cannella o frutta secca, come noci, mandorle, pinoli.

Curiosità…. 

I muffin sono decisamente versatili: basta avere una ricetta base (io ho seguito la ricetta del maestro Kanm) e aggiungere ingredienti a nostro piacimento. In questo caso, avendo aggiunto la polvere di cacao, si toglie 50 g di farina 00 dall’impasto.

Esistono anche molte versioni di muffin salati : seguite il link per provare la ricetta qui sul blog dei muffin alla feta, prosciutto e piselli in versione mini, oppure di quelli alle erbette primaverili, ideali per la merendina di Pasquetta !

Fino a metà dell’ ‘800 i muffin erano un alimento riservato alla classe povera : i fornai impastavano avanzi di biscotti, torte o dolci ad uso della servitù; oggi sono dolci simbolo di ben tre stati americani, Massachusetts, New York e Minnesota!

Ormai diffusissimi anche in Italia, grazie anche alla loro velocità di preparazione, i muffin hanno anche il pregio di non essere troppo dolci, e quindi di essere graditi un po’ da tutti !

muffin_cioccolato

Ed ora la ricetta :

Ingredienti per 15 muffins:

  • 200 g di farina
  • 125 g di zucchero semolato
  • 15 g di lievito per dolci
  • 200 g latte intero fresco
  • 3 g sale
  • 90 g burro fuso
  • 1 uovo
  • 50 g cacao amaro in polvere
  • 30 g di mandorle tritate

Difficoltà : bassa

Mettere in un’ampia ciotola il burro fuso , l’uovo e il latte.

A parte mescolare la farina (setacciata più volte) , lo zucchero, il lievito e il sale.

Aggiungere la polvere di cacao, anch’essa setacciata, e le mandorle tritate,  mescolare; unire gli ingredienti liquidi alle polveri , far amalgamare e versare negli appositi stampini rivestiti dai pirottini, facendo attenzione di non superare i 2/3 , in quanto i muffin crescono in cottura !

Cuocere in forno a 180° per 20′ circa, sfornare, far raffreddare su una gratella e servire.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.