Ciabatta casalinga

Questo weekend, approfittando del sole e del clima primaverile, ho proposto a mio marito una gita in bici in campagna , portandoci dietro il pranzo , che consisteva ovviamente in panini casalinghi.

Quindi ho pensato che sarebbe stato davvero fantastico se il pane lo avessimo fatto noi in casa, e così mi sono messa all’opera già da sabato preparando il polish, cioè il “lievitino” , e ieri mattina con grande orgoglio (e anche una discreta fame, che fortunatamente non manca mai!) ho sfornato il mio pane, che abbiamo poi farcito con affettato e frittate e che ci siamo portati come pranzo al sacco in questa nostra gita a pedali.

E’ stata davvero una bellissima domenica, un pò diversa dal solito , e devo confessare che la soddisfazione di aver prodotto il pane in casa ha battuto il fatto di aver fatto un bel pò di chilometri in bicicletta!!!!!!


Ma ora veniamo alla ricetta. Oggi quindi vi propongo la preparazione della classica “ciabatta”, o filone ; si tratta di un pane semplice da fare ed inoltre è senza grassi , pertanto così diamo un occhio anche alla linea!

Per preparare due ciabatte come vedete nella foto qui sopra gli ingredienti sono :
per il POLISH : 250 gr di farina Manitoba , 350 gr di acqua, 1 gr di lievito di birra
per l’impasto : 200 gr di farina 0 , 50 gr di farina di semola di grano duro, 12 gr di lievito di birra fresco, , 12 gr di sale.

Prepariamo quindi il polish , che altro non è che un preimpasto semiliquido molto simile alla BIGA , dalla quale si differenzia in quanto occorre meno tempo di fermentazione ( se per il polish sono sufficienti 12 ore, per la biga ne occorrono almeno 20- 24) . Sciogliamo il lievito di birra nell’acqua, e in una ciotola andremo ad amalgamare il tutto con la farina ; copriamo con la pellicola e mettiamo a riposare in frigo per 12 ore .

Il giorno successivo andremo a mescolare la farina 0 con quella di semola, sbricioliamo il lievito di birra e uniamo il polish; iniziamo ad amalgamare l’impasto che risulterà colloso , poi aggiungiamo il sale e lavoriamo ancora con le mani. Alla fine l’impasto sarà molto appiccicoso ma si staccherà comunque dalla ciotola. Modelliamolo a palla , spolveriamo di farina e copriamo con la pellicola ; lasciamo riposare per un’ora.

Trascorso il tempo , rovesciamo l’impasto su un piano infarinato ; lo dividiamo in due con una spatola e copriamo ciascun filone con un telo infarinato , lasciando lievitare per 30′ .

IMG_0800

Al termine della lievitazione , rovesciamo delicatamente aiutandoci con il telo i due filoni su una placca da forno infarinata , e facciamoli cuocere per 25′ minuti a temperatura max del forno (250°).

BUON APPETITO!!

1654478_10202440676290279_166675864_n

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.